Blog

Abitare in una città italiana del 2050

dal blog di Regina De Albertis –
Presidente Giovani Imprenditori Edili ANCE

Cosa significherà abitare in una città italiana del 2050? Qualcosa di profondamente diverso da quello che conosciamo oggi e, se resteremo passivi di fronte al cambiamento, non ci piacerà.

Si stima che tra trent’anni almeno due individui su tre vivranno in agglomerati urbani, con un conseguente incremento della domanda di servizi e infrastrutture. Di fronte a questo scenario, la prima domanda che dobbiamo porci è: ci sarà spazio per tutti?

La risposta è no, o per meglio dire, no se continuiamo a sviluppare le nostre città privilegiando la quantità alla qualità.

Leggi l’articolo completo su huffingtonpost.it